Diamo risalto, con un po’ di inquietudine, a questa notizia, riportata da apposito comunicato stampa del comitato Acqua di Cremona:

Campagna referendaria  “L’acqua non si vende”

Comitato promotore provinciale cremonese

Comunicato Stampa

Venerdì sera 18 Giugno a Pizzighettone è in programma lo spettacolo H2Oro della compagnia itineraria nell’ambito della rassegna la valle dell’Adda. Lo spettacolo, come si può facilmente immaginare, parla di acqua, dell’importanza di questo preziosissimo liquido che serve alla vita, e narra di storie legate ai profittatori di ogni ordine e grado, natura e specie che gravitano per fare profitti facili attorno alla gestione di quella potabile ed allo sfruttamento delle acque minerali.

La rassegna della valle dell’Adda, e quindi anche lo spettacolo in questione, è patrocinata sia dalla regione che dalla provincia; inoltre all’inizio della campagna referendaria la compagnia Itineraria ha fatto sapere a tutti i comitati promotori provinciali che avrebbe gradito la presenza di un banchetto per la raccolta delle firme per i tre referendum promossi dal forum nazionale dei movimenti per l’acqua. Fin qui tutto bene.

Disgraziatamente il sindaco di Pizzighettone Luigi Bernocchi (PD per chi non lo sapesse) ha per l’ennesima volta preso lucciole per lanterne e, nonostante più persone abbiano cercato di convincerlo del contrario, ha negato l’autorizzazione scambiando la richiesta di permesso per il banchetto per una richiesta di “partito” (e quindi di parte e come tale da rigettare in occasione di eventi istituzionali), e non di un comitato trasversale che annovera tra i suoi aderenti associazioni, sindacati, movimenti, comitati autogestiti di cittadini di ogni estrazione politica e nemmeno un partito, i quali sono semmai “relegati” nel comitato di sostegno per una precisa scelta dei promotori del referendum.

Come spiegazione ha addotto al fatto di non voler alimentare polemiche da parte dell’opposizione pizzighettonese, che pare abbia già manifestato, in maniera tra l’altro piuttosto strumentale, la sua contrarietà in altre occasioni simili.

Spiegazione alquanto risibile; non si riesce a capire infatti cosa abbia di tanto speciale Pizzighettone perchè il suo primo cittadino non possa comportarsi come tutti, e sottolineiamo tutti, i sindaci italiani di centro destra e centro sinistra che, nella fattispecie, hanno agito diversamente.

Infatti Luigi Bernocchi è fino ad ora l’unico sindaco in Italia che ha negato il permesso per la raccolta firme durante gli spettacoli di Itineraria.

Pertanto, a beneficio anche dei cittadini pizzighettonesi, volevamo sottolineare che questo triste primato spetta al loro ridente borgo per la “lodevole” iniziativa del proprio primo cittadino.

Complimenti vivissimi.

Recommended Posts