Treni
Per i viaggi degli elettori residenti in Italia, i biglietti ferroviari nominativi a tariffa ridotta sono rilasciati dietro esibizione della tessera elettorale e di un documento di identità (unicamente per il viaggio di andata è ammessa l’autocertificazione). I biglietti hanno un periodo di utilizzazione di venti giorni (stabilito per ogni consultazione) e devono essere convalidati prima di iniziare il viaggio di andata e quello di ritorno.
La procedura ha subito un certo ritardo, e dopo telefonate e fax di sollecito alla direzione di Trenitalia, l’aggiornamento in merito è che dal 1 giugno sarà possibile acquistare i biglietti con lo sconto del 70% (maggiore delle altre consultazioni) su tutti i treni a lunga percorrenza.
Tutte le informazioni le troverete quindi da domani 1°giugno a questo link o presso le biglietterie.

Aereo

Per i viaggi effettuati con il mezzo aereo sul territorio nazionale, e’ riconosciuta agli elettori un’agevolazione per il viaggio di andata alla sede elettorale dove sono iscritti e ritorno, nella misura del 40 per cento del costo del biglietto; non è possibile applicare tale agevolazione sulle offerte o sui biglietti scontati. L’importo massimo rimborsabile non può essere superiore a 40 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore. Le linee aeree che hanno aderito sono Alitalia e Blu-express; trovate qui la circolare.

Recommended Posts