Report incontro PD e Comitato Referendario “2 Sì per l’Acqua Bene Comune”
Roma, 30 Marzo 2011

In data 30 Marzo 2011 si è svolto l’incontro fra il Partito Democratico rappresentato dalla Responsabile Ambiente Stella Bianchi e una delegazione del Comitato Referendario “2 Sì per l’Acqua Bene Comune” costituita da Luigi Agostini, Enzo Vitalesta, Francesca Caprini, Corrado Oddi e Paolo Carsetti.
L’incontro è stato fissato per proseguire il confronto in merito alla campagna referendaria sull’acqua.

Stella Bianchi ha tenuto a ribadire che la posizione del PD sui due quesiti referendari, condivisa nella direzione nazionale del partito tenutasi lunedì 28 marzo, è di un Sì contro la privatizzazione forzata dell’acqua imposta dal Governo con il Decreto Ronchi. Mentre sul restante quesito in tema di tariffa del servizio idrico si deve far riferimento alla proposta di legge presentata in Parlamento dal PD. In sostanza Stella Bianchi ha sottolineato che con tale proposta il PD si fa promotore di un forte controllo pubblico che garantisca investimenti, efficacia, efficienza e tutela della risorsa. Inoltre ha tenuto precisare come la posizione del PD non sia conflittuale con i promotori dei referendum.

Da parte del Comitato Promotore è stato espresso apprezzamento rispetto al pronunciamento in favore del Sì sul primo quesito e contemporaneamente un giudizio negativo rispetto al mancato pronunciamento sul secondo, sottolineando anche la non comprensione delle motivazioni di tale scelta.

E’ stato altresì ribadito come l’obiettivo dei due quesiti referendari s’inserisca in un ragionamento più ampio che ripensi alla radice la gestione dei beni comuni e più nel particolare si proponga di restituire il bene comune acqua alla gestione partecipativa dei cittadini.

Il confronto è proseguito su quattro punti evidenziati dai rappresentanti del Comitato Promotore:

1) Richiesta di chiarimento sulla posizione del PD in merito al 2° quesito.

2) Le iniziative che intende mettere in campo il PD per favorire il raggiungimento del quorum.

3) Cosa s’intende nella proposta di legge del PD per “remunerazione dell’attività industriale”.

4) Richiesta di calendarizzazione della proposta di legge d’iniziativa popolare del Forum dei Movimenti per l’Acqua.

Per quanto concerne il primo punto Stella Bianchi ha sottolineato come l’eliminazione “dell’adeguatezza della remunerazione del capitale investito” dalla tariffa sia molto problematica perchè rischia di non permettere di effettuare gli investimenti necessari.

Su tale questione è stato risposto che, nella sentenza di ammissibilità del quesito, la Corte costituzionale ha sancito che da tale abrogazione ne deriverebbe una normativa direttamente applicabile e che la gestione del servizio idrico può essere svolta in vista della copertura, in un determinato periodo di tempo, dei costi mediante i ricavi. Inoltre si è sottolineato come il Comitato stia approntando una propria proposta di finanziamento del SII che renda certi e acceleri gli investimenti.

Sul secondo punto è stato risposto che il PD s’impegnerà a sostenere la partecipazione al voto. D’altra parte va sottolineato come più volte Stella Bianchi ha rimanrcato la difficoltà del raggiungimento del quorum.

Sul terzo punto è stato risposto che nella proposta di legge avanzata dal PD non sussiste più la remunerazione del capitale investito ma la remunerazione dell’attività industriale che equivale all’efficientamento dei costi di gestione. Da parte dei rappresentanti del Comitato è stato obiettato che tale efficientamento si può svolgere a prescindere da questa formulazione e pertanto non ha nessun senso inserirla come a se stante in quanto i costi di gestione sono già parte integrante della costruzione della tariffa.

Sul quarto punto è stato risposto che congiuntamente alla richiesta di calendarizzazione della proposta i legge del PD verrà avanzata anche quella concernente la legge d’iniziativa popolare del Forum dei Movimenti per l’Acqua.

In ultimo ci si è lasciati rimandando il prosieguo del confronto ad un momento successivo all’elaborazione della nostra proposta di finanziamento del SII. Proposta attraverso la quale sarà anche possibile approfondire la discussione in merito alla posizione del PD sul nostro secondo quesito.

 

Segreteria Comitato Referendario 2 Sì per l’Acqua Bene Comune

Recommended Posts